Le temperature di coltivazione - La Casa delle Grasse

La Casa delle Grasse
la passione per le piante succulente
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le temperature di coltivazione

Coltivazione

E' opinione diffusa che le piante succulente ed i cactus non resistano al freddo. E' invece vero che talvolta alcuni cactus nei luoghi di origine sono sommersi dalla neve e sopportano bene temperature di parecchi gradi sotto lo zero. Ad esempio specie del genere Echinocereus tollerano bene temperature inferiori a 10° C al di sotto dello zero e talvolta anche fino a -20 °C (es. Echinocereus coccineus, Echinocereus chloranthus e Escobaria missouriensis). E' comunque sicuramente vero che in inverno, per coltivare adeguatamente le nostre piante grasse dovremo conoscere un poco gli ambienti di origine ed alcune loro caratteristiche essenziali. Infatti in molti ambienti di origine dei cactus vi è una forte escursione termica tra giorno e notte   e quando la temperatura va al di sotto di determinati limiti la pianta arresta la vegetazione. Altre piante come  i Sempervivum, autoctoni delle nostre zone, tollerano, anche in presenza di forte umidità ambientale, temperature molto basse.

E' comunque vero che le piante sopportano bene temperature più basse se ben asciutte e in ambienti poveri di umidità. Queste sono due regole quasi universali per tutte le specie. In questo modo le piante grasse si gioveranno anche di aver trascorso un periodo a "bassa temperatura" e ci ripagheranno con una fioritura più abbondante.
Di seguito, a titolo puramente indicativo, riportiamo alcune temperature che possono essere tollerate dalle piante succulente. Per tollerare tale temperatura il terriccio deve però essere completamente asciutto, si deve essere in presenza di una bassa percentuale di umidità relativa e la pianta deve essere ovviamente sana e ben coltivata. Le annaffiature infatti devono essere sospese nel giusto periodo e le piante non devono essere "gonfie" per eccessive annaffiature precedenti al periodo freddo oppure per una coltivazione su substrati troppo ricchi di azoto oppure troppo concimate. Infine è opportuo ricordare che, di solito, brevi periodi di freddo al di sotto della temperatura normalmente indicata per quella specie, difficilmente provocano seri danni, mentre lunghi periodi di basse temperature, sia di giorno sia di notte possono portare alla morte le nostre piante.
Occorre poi considerare anche le temperatura estive in cui vengono coltivate le nostre piante. Infatti in natura l'evaporazione e la ventilazione quanto le temperature raggiungono i 50° C tendono a raffreddare la pianta (vedi habitat di Copiapoa). Se coltiviamo le piante in una serra dovremo pertanto fare attenzione a che la temperatura non divenga troppo elevata assicurando una buona ventilazione e circolazione d'aria e se, del caso, anche un moderato ombreggiamento durante i mesi più caldi.


Aloe sp.
Sempervivum sp.

Acanthocalycium violaceum

- 10 °C

Aztekium hintonii
+ 6 °C

Adansonia digitata

+ 12 °C

Aztekium ritteri
+ 6 °C

Adromischus cooperi

- 4 °C

Cereus peruvianus
- 10 °C

Adromischus festivus

- 4 °C

Copiapoa humilis
- 4 °C

Agave ferdinandi-regis

- 12 °C

Coryphantha cornifera
- 4 °C

Agave ferox

- 10 °C

Didierea madagascariensis
+ 12 °C

Agave filifera

- 12 °C

Dioscorea elephantipes
+ 10 °C

Agave parryi

- 10 °C

Echinocactus grusonii

- 10 °C

Agave victoriae-reginae

- 12 °C

Echinocereus chloranthus

- 12 °C

Aloe saponaria

- 7 °C

Echinocereus coccineus
- 12 °C
Ariocarpus fissuratus
- 7 °C
Echinocereus engellmannii
- 12 °C
Ariocarpus furfuraceus
- 6 °C
Echinocereus subinermis
- 4 °C
Ariocarpus retusus
+ 5 °C
Echinocereus viridiflorus
- 23 °C
Astrophytum asterias
- 7 °C
Echinofossulocactus
- 7 °C
Astrophytum myriostigma
- 10 °C
Euphorbia obesa
+ 7 °C
Astrophytum ornatum
- 10 °C

Ferocactus gracilis

- 4 °C
Ferocactus latispinus
- 7 °C
Notocactus ubelmannianus
+ 5 °C
Gymnocalycium baldianum
- 5 °C

Obregonia denegrii

+ 2 °C
Gymnocalycium denudatum
- 9 °C

Opuntia compressa

- 25 °C
Gymnocalycium mihanovichi
+ 7 °C
Opuntia microdasys
+ 5 °C
Gymnocalycium saglionis
- 12 °C
Pachypodium densiflorum
+ 12 °C
Haworthia fasciata
- 10 °C
Pachypodium lamerei
+ 7 °C
Lophocereus schottii
- 10 °C
Pelecyphora valdeziana
+ 6 °C
Lophocereus schottii mostr.
+ 8 °C

Piaranthus foetidus

+ 5 °C
Lophophora diffusa
- 4 °C
Rebutia deminuta
- 12 °C
Lophophora williamsii
- 10 °C
Rebutia krainziana
- 4 °C
Mammillaria bombycina
- 2 °C
Setiechinopsis mirabilis
- 4 °C
Mammillaria carmenae
+ 5 °C
Selenicereus grandiflorus
- 4 °C
Myrtillocactus geometrizans + 8 °C
Strombcactus disciphormis
+ 5 °C
Neoporteria napina
- 2 °C
Titanopsis calcarea
+ 2 °C
Notocactus buiningii
- 2 °C
Titanopsi luckhoffi
- 7 °C
Notocactus magnificus
- 2 °C
Ubelmannia pectinifera
+ 8 °C
© 2006-2017 Mauro Zuntini e relativi fornitori
Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu