Astrophytum ornatum (De Candolle) Weber ex Britt. Rose - La Casa delle Grasse

La Casa delle Grasse
la passione per le piante succulente
Vai ai contenuti

Menu principale:

Astrophytum ornatum (De Candolle) Weber ex Britt. Rose

Schede generi A - C > Schede specie Astrophytum


Astrophytum ornatum è una cactacea che fu descritta per la prima volta nel 1828  da Auguste Pyrame De Candolle e chiamata Echinocactus ornatus. E' una specie originaria di areali limitati in Messico (Stati di Querétaro, Hidalgo, Guanajuato e San Luis Potosí) ove cresce ad altitudini comprese tra gli 800 ed i 2.000 metri s.l.m. tra la macchia xerofitica e tra le rocce nei canyon oppure tra le rocce nei boschi di latifoglie. Nello stato di San Luis Potosí é segnalata inoltre una zona dove risulta essersi ibridato con altre specie di Astrophytum.
A. ornatum  ha  il corpo grigio-verde, dapprima cilindrico, poi con l'avanzare dell'età colonnare. Può infatti raggiungere e talvolta superare il metro di altezza. Il diametro è di circa 15-30 cm e, se visto dall'alto,  sembra una stella e da ciò deriva il suo nome. Ha 6-8 costolature più o meno ricoperte di scaglie bianco-argento che formano delle caratteristiche striature. Le costolature sono di solito diritte e talvolta spiralate. Sui bordi delle costolature sono presenti delle areole biancastre sulle quali crescono 5-12 spine non molto lunghe, diritte, gialle o brunastre. I fiori, diurni, giallo pallido, sono grandi 7-10 cm. di diametro e sbocciano più volte nella stagione a partire dall'inizio dell'estate.
E' una specie molto variabile per colore del fusto, ma soprattutto per la densità e la distribuzione delle scaglie biancastre. E' tra gli Astrophytum la specie che cresce più rapidamente e, unitamente a A. capricone con quella con la maggiore quantità di spine.
La coltivazione è molto facile: deve essere ben esposto al sole, il substrato sarà quello tipo per le cactaceae, ben drenato ed abbastanza ricco di sostanza organica. Le annaffiature dovranno essere regolari durante il periodo vegetativo e completamente sospese in inverno. E' una pianta che resiste abbastanza bene al freddo in inverno (- 10 °C) se mantenuto completamente asciutto.
La riproduzione avviene agevolmente da seme che germina ad una temperatura compresa tra i 20 ed i 27 °C. Dopo la germinazione per un breve periodo deve essere mantenuto umido anche se non troppo. Si suggerisce, una volta che i semi saranno germinati e quando le piccole plantule si stanno formando, per evitare marciumi, di togliere i resti dei semi dal contenitore.

Sinonimi: Astrophytum glabrescens F.A.C.Weber, Astrophytum ornatum var. glabrescens (F.A.C.Weber) Fric, Astrophytum ornatum f. glabrescens (F.A.C.Weber) Krainz, Astrophytum ornatum var. mirbelii (Lem.) Fric, Astrophytum ornatum f. mirbelii (Lem.) Krainz, Astrophytum ornatum var. niveum Schütz & Fleisch., Astrophytum ornatum var. virens Schütz & Fleisch., Echinocactus ghiesbrechtii Salm-Dyck, Echinocactus holopterus Miq. ex Salm-Dyck, Echinocactus mirbelii Lem., Echinocactus ornatus DC., Echinocactus ornatus var. glabrescens F.A.C.Weber, Echinocactus ornatus f. glabrescens (F.A.C.Weber) Schelle, Echinocactus ornatus var. glabrescens K. Schum., Echinocactus tortus Scheidw., Echinofossulocactus holopterus (Miq. ex Salm-Dyck) Lawr., Echinofossulocactus mirbelii (Lem.) Lawr..


Nome comune anglosassone: Monk's Hood, Star cactus
Nome comune spagnolo: Liendrilla, Algodoncillo, Piojosa

Specie inclusa nell'Appendice II di Cites.


Astrophytum ornatum (De Candolle) Weber ex Britt. Rose nei pressi di Guamuchil, Guanajuato, Messico - Immagine di Amante Darmanin
Astrophytum ornatum (De Candolle) Weber ex Britt. Rose
Astrophytum ornatum (De Candolle) Weber ex Britt. Rose nei pressi diGilo, Hidalgo, Messico - Immagine di Amante Darmanin
© 2006-2017 Mauro Zuntini e relativi fornitori
Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu