Il genere Notocactus - La Casa delle Grasse

La Casa delle Grasse
la passione per le piante succulente
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il genere Notocactus

Schede generi N - R

Notocactus è un genere che comprende circa 25 specie provenienti dal Sud-America (stati brasiliani di Paraná, Santa Catarina e Rio Grande do Sul, Paraguay, Uruguay e gli stati argentini di Misiones, Corrientes, Entre Rios, Buenos Aires, Cordoba, Mendoza, Rio Negro, Catamarca e San Luis; Paraguay e Uruguay) ed il cui nome deriva dal greco "nòtos" a significare “meridionale” probabilmente proprio ad individuare il luoghi di origine del genere: l'America del Sud. Tuttavia la principale concentrazione di specie e piante può essere individuata intorno al confine tra Rio Grande do Sul e in Uruguay. Notocactus sono piante che troviamo in una grande varietà di habitat, dalle montagne fino a circa 1000 metri s.l.. fino alle praterie semidesertiche e piane. Tuttavia la maggior parte si trova in aree di basse e semipianeggianti colline rocciose nelle praterie e foreste. Solitamente Notocactus cresce tra le fessure delle rocce oppure all'ombra di altre piante ovvero in mezzo a basse erbe. Il  terreno è ben drenato e ha un contenuto di materia organica piuttosto elevato che deriva dalla decomposizione delle altre specie vegetali. Nonostante la maggior presenza di materiale organico, grazie all'alto livello di drenaggio sono piante che riescono anche a sopportare bene notevoli quantità di pioggia. Non a caso troviamo le piante spesso con importanti crescite di muschio. Tuttavia possiamo affermare che visto il grande areale in cui troviamo Notocactus sono piante che vivono in territori in cui le precipitazioni sono estremamente variabili, non solo tra le varie località, ma anche durante l'arco dell'anno nella medesima località. Occorre notare il genere verso la fine degli anni ottanta, a seguito dell'attività di riclassificazione dell'IOS, é stato fuso con il genere Parodia. Tale  scelta tuttavia è ancor oggi contestata.
Notocactus
sono cactus globosi che si allungano con l'età raggiungendo in alcune specie anche i 90 centimetri di altezza. Sono, di solito, cactus solitari e raramente producono stoloni. I fiori si sviluppano dall'apice della pianta sono spesso gialli, talvolta rossi. Sono piuttosto grandi e sono emessi al centro della sommità, o nelle immediate adiacenze, e durano più giorni. Notocactus necessita di una esposizione molto luminosa e resiste bene all’irradiamento diretto dei raggi solari per alcune ore alla giornata. Il sole deve essere preferibilmente quello della mattina, altrimenti è bene filtrare l'esposizione.  Come la maggior parte delle piante grasse Notocactus teme il ristagno idrico ed elevati tassi d’umidità, mentre bel sopporta, se asciutto, temperature di pochi gradi sopra lo zero. Le annaffiature devono essere regolari e più abbondanti delle altre cactacee durante la stagione vegetativa e completamete sospese in inverno.
Per quanto riguarda il terreno Notocactus
cresce bene su vari tipi di substrato ad eccezione di quelli calcarei e pertanto può essere utilizzata con successo la composta normale da cactus arricchita con una quantità leggerment maggiore si sostanza organica. Gradisce inoltre regolari trapianti e sostituzioni del substrato di coltivazione.
La riproduzione può avvenire agevolmente per semina oppure facendo radicare i polloni laterali, per le specie che li producono. La riproduzione per seme è facile e le piante usualmente fioriscono già al quinto o al sesto anno dalla semina.

Parodia magnifica Ritt. - Notocactus magnifico
Parodia buiningii (F. Buxbaum) N.P. Taylor
Parodia rechensis (Buining) F. H. Brandt - Immagine di cactusinhabitat.org Giovanna Anceschi & Alberto Magli
Habitat Parodia werdermanniana (Herter) N. P. Taylor - Immagine di cactusinhabitat.org Giovanna Anceschi & Alberto Magli
Parodia herteri (Werdermann) N. P. Taylor - Immagine di cactusinhabitat.org Giovanna Anceschi & Alberto Magli
© 2006-2017 Mauro Zuntini e relativi fornitori
Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu