Il genere Cereus - La Casa delle Grasse

La Casa delle Grasse
la passione per le piante succulente
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il genere Cereus

Schede generi A - C


Cereus è un genere di Cactaceae che comprende una quarantina di specie anche se la classificazione di questo genere è in cambiamento continuo ed il numero esatto di specie varia da autore ad autore. E' un genere di cactus colonnari che raggiungono una considerevole altezza (fino anche a 10 metri) originario della America centrale e meridionale e diffuso anche nell'area caraibica. I fiori spuntano solo su piante di una certa età e sono generalmente grandi, bianchi (rosa o rossi), a forma di imbuto o a forma di tromba, sono profumati e si aprono per una breve periodo la notte. Sono ermafroditi per cui dopo l'appassimento sono seguiti da un frutto, per la maggior parte delle specie commestibile, di colore giallo o rosso,con semi neri.
Cereus sono piante di facile coltivazione, a rapido accrescimento che non richiedono tecniche culturali particolari. Sono piante che resistono abbastanza bene anche a temperature abbastanza basse e devono essere  annaffiate abbondantemente a partire dall'inizio del periodo vegetativo (primavera) avendo sempre cura, come per tutte le cactacee, di lasciare asciugare il terreno tra una annaffiatura e l'altra. Devono essere concimate con regolarità durante il periodo vegetativo con un concime per cactacee. Anche se sono piante robuste e facili da coltivare evitate i ristagni idrici che possono portare la pianta a marcire.
Le varietà provenienti dai Caraibi o dalle parti equatoriali del Sud America spesso richiedono una temperatura più elevata in inverno.
Sono piante che possono esser facilmente propagate per talea, ma sono anche facili da coltivare a partire dal seme. La moltiplicazione per talea  è da effettuarsi a partire dalla tarda primavera e per tutta l'estate. La talea si effettua tagliando porzioni di fusto che si devono lasciare in luogo ombreggiato per alcuni giorni in modo da fare cicatrizzare bene la ferita. Nel caso in cui la parte di fusto tagliata sia molto vecchia è opportuno accorciarla in modo da fare radicare solo la parte apicale più giovane che attecchirà con maggiore velocità. La talea andrà posta a radicare nel substrato di cultura che dovrà essere mantenuto umido e posto in posizione ben illuminata anche se non al sole diretto.


Famiglia:  Cactaceae

Genere:  Cereus

Specie

Cereus aethiops Haw.
Cereus albicaulis
(Britton & Rose) Luetzelb.
Cereus amazonicus
K. Schum.
Cereus apoloensis
(Cárdenas) P.J.Braun & Esteves
Cereus ballivianii
(Cárdenas) P.J.Braun & Esteves
Cereus braunii Cárdenas
Cereus caesius Salm-Dyck ex Pfeiff.
Cereus callicanthus
(Rumpler) Woodson
Cereus childsii
Blanc
Cereus cochabambensis
Cárdenas
Cereus colosseus
F. Ritter
Cereus comarapanus Cárdenas
Cereus diffusus (Britton & Rose) Werderm.
Cereus estevesii
P.J.Braun
Cereus fernambucensis
Lem.
Cereus forbesii C.F.Först.
Cereus fricii
Backeb.
Cereus glaucus Salm-Dyck
Cereus grandicostatus
Werderm.
Cereus haageanus
(Backeb.) N.P.Taylor
Cereus hankeanus F.A.C.Weber ex K.Schum.
Cereus hertrichianus
Werderm.
Cereus hexagonus
(L.) Mill.
Cereus hildmannianus K.Schum.
Cereus horrispinus Backeb.
Cereus houlletii (Lem.) A. Berger
Cereus huilunchu
Cárdenas

Cereus insularis Hemsl.
Cereus jamacaru
DC.
Cereus kroeneinii
(R. Kiesling) P.J. Braun & Esteves
Cereus lamprospermus
K.Schum.
Cereus lanosus (F.Ritter) P.J.Braun
Cereus lauterbachii K.Schum. ex Chodat & Hassl.
Cereus mirabella N.P.Taylor
Cereus mortensenii (Croizat) D.R.Hunt & N.P.Taylor
Cereus neotetragonus Backeb.
Cereus grandiflorus, from Plantae Selectae by G.D. Ehret, 1772 - Immagine National Museum Wales, Cardiff, Wales, UK
Cereus hildmannianus subsp. uruguayanus - Immagine di Tony Rodd
Cereus hildmannianus K. Schum. fa. crestata
Cereus pachyrrhizus K.Schum.
Cereus paxtonianus Monv. ex Salm-Dyck
Cereus phatnospermus
K.Schum.
Cereus pierrebraunianus Esteves
Cereus repandus (L.) Mill.
Cereus saddianus (Rizzini & A.Mattos) P.J.Braun

Cereus speciosissimus (Desf.) DC.

Cereus spegazzinii F.A.C.Weber
Cereus stenogonus K.Schum.
Cereus tacuaralensis Cárdenas
Cereus trigonodendron K.Schum. ex Vaupel
Cereus uruguayanus
R. Kiesling
Cereus vargasianus Cárdenas

Cereus forbesii spiralis ('Otto')
Se generalmente i Cereus sono apprezzati per l'imponente portamento colonnare questa è una specie in cui il fusto cilindrico colonnare si presenta a forma di spirale, quasi ad assomigliare ad una punta di trapano. E' l'andamento elicoidale del fusto che rende particolarmente apprezzata questa specie. E' comunque una cactacea rinvenuta in natura ed importata in Europa dall'America del Sud intorno agli anni '80. E' una specie, al pari degli altri Cereus, di facile cultura se coltivato con substrato ben drenato, con vaso abbastanza ampio, annaffiato regolarmente nella stagione vegetativa, lasciando ben asciugare il substrato tra una annaffiatura e l'altra, completamente asciutto in invero, e non esposto a temperature inferiori allo zero.  La propagazione avviene agevolmente per talea in primavera oppure ricorrendo alla semina. I semi deposti sulla sperficie del substrato germinano in un tempo che va dalle 2 alle 4 settimane e vanno tenuti ad una temperatura di ca. 25 °C.  Dopo la germinazione le plantule avranno nervature diritte ed inizieranno a sviluppare la forma a spirale quando raggiungeranno l'altezza di 10 cm.. In questo modo possiamo riconoscere a colpo d'occhio una pianta proveniente da talea oppure da seme.

© 2006-2017 Mauro Zuntini e relativi fornitori
Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu